Custodi della tradizione abruzzese

Sala principaleIl ristorante Taverna de li Caldora rinnova i piatti della tradizione abruzzese e gli dona modernità ed eleganza.

Carmine vi guiderà nella scelta dei piatti sapientemente preparati da Teresa.

“Una cucina schietta e genuina, senza tempo”
Massimo di Cintio (Origine)
Il ristorante ha una collocazione magnifica nel cinquecentesco palazzo Pitassi al centro del borgo medioevale di Pacentro.

La Taverna de li Caldora ha due ampie sale ed una ricca cantina. Una sala è dedicata a D'Annunzio mentre l'altra permette di godere del panorama della valle.

La sala Dannunziana

La sala principale del ristorante è dedicata al grande poeta abruzzese Gabriele D'Annunzio.

Potrete gustare i piatti della tradizione abruzzese fra immagini inedite del poeta o delle sue amanti.

“La cucina delle emozioni, la cucina dei sapori”
Edoardo Raspelli (La Stampa)
Le immagini appartengono alla collezione privata della famiglia Cercone che le custodisce gelosamente da tre generazioni così come da tre generazioni custodisce i segreti della buona cucina abruzzese.

Il motto del poeta: io ho quel che ho dato è diventato il motto del ristorante ed accompagna l'ospite dall'ingresso alla tavola

La sala panoramica

La sala Panoramica offre un'ampia visuale sul Morrone, la Conca Peligna e Sulmona.

Nella sala c' un'antica fontana in pietra da cui sgorga un'acqua purissima proveniente direttamente della Majella.

La Cantina

La cantina ricca di 600 vini e distillati. Contiene an'ampia scelta delle migliori etichette abruzzesi, italiane, francesi e degli altri Paesi pi importanti nel campo enologico.

“c'è fior di cantina dal montepulciano all'yquem ”
Gianni e Paola Mura (Repubblica)
Secondo l'occasione, si può scegliere da un buon vino per tutti i giorni fino ad un vino prestigioso e raffinato.

Lasciatevi guidare da Carmine nella scelta del vino giusto da abbinare al piatto che avete scelto.

Ristorante tipico abruzzese

Taverna de li Caldora di Cercone Carmine & C. S.n.c. - Partita IVA: 01084100666

Un Sito Web: robertodivito.com